Seguici su Twitter | | Lunedì, 25 Settembre 2017 | English Version
Rete Imprese Italia
Home Chi siamo Associazioni di settore Rete territoriale Enti e società Servizi e Uffici centrali Europa
Comunicati Stampa Appuntamenti Per il Sistema Convenzioni Contatti e links

Login
Registrati
Scrivi al sito

News dalle Categorie


Rapporto Unioncamere 2013, De Luise: “188mila imprese di giovani donne confermano ruolo chiave dell’Imprenditoria Femminile per la crescita del Paese”

“L’Imprenditoria Femminile è una risorsa chiave per l’Italia, un volano per la crescita economia e culturale del nostro Paese. I dati di Unioncamere, che segnalano 188mila imprese di donne under 35, lo dimostrano: le donne, anche le più giovani, sono caratterizzate da grande pragmatismo. E in un momento difficile per l’occupazione non hanno paura di mettersi alla prova, percorrendo la via dell’impresa”.
Così Patrizia De Luise, Presidente di CNIF-Impresa Donna Confesercenti, il Coordinamento Nazionale dell’Imprenditoria Femminile della Confederazione, commenta il Rapporto di Unioncamere sull’economia reale dal punto di osservazione delle Camere di Commercio presentato oggi a Roma. Per la prima volta il Rapporto presenta un focus sui “Giovani, imprese e lavoro”, dal quale emerge, tra tanti altri aspetti rilevanti, che all’interno dell’universo delle imprese degli under 35, quelle a conduzione femminile appaiono particolarmente diffuse, rappresentando il 27,8% del totale. Pari a circa 188mila unità, le imprese di giovani donne incidono per il 12,8% sul totale delle aziende “rosa” e risultano particolarmente diffuse nel Mezzogiorno, dove sono quasi 81mila.
“Sono dati - dice De Luise . che rendono particolarmente evidente la reattività e capacità di risposta di questa componente della società, spesso penalizzata sul mercato del lavoro”. Secondo il rapporto, la ‘voglia di fare impresa’ delle giovani donne infatti non si è fermata, malgrado la crisi: tra il 2011 e il 2012, a fronte di un modesto incremento, misurato dal tasso di evoluzione (al netto delle cessazioni di ufficio) dello 0,2% del totale delle imprese femminili, quelle a conduzione giovanile sono aumentate del 10,7%, grazie ad un saldo tra iscrizioni e cessazioni di +20mila unità. “Anche nei giovani - conclude De Luise - si conferma il trend di maggior apertura delle imprese da parte delle imprenditrici. Per questo, Confesercenti è impegnata in prima linea per sostenere l’Imprenditoria Femminile, fornendo loro importanti strumenti di tutoraggio e formazione. In particolare, il Coordinamento Nazionale per l’Imprenditoria Femminile fornisce un sostegno mirato alle donne, fornendo loro servizi che spaziano dallo start up di impresa fino all’accesso al credito”.
Roma: L’Imprenditoria Femminile e la crisi. Il ruolo del credito

Si è tenuto oggi presso la Sede Nazionale di Confesercenti a Roma la Tavola Rotonda "Promozione e sviluppo dell'Imprenditoria Femminile nell'attuale crisi. Il ruolo dell'associazionismo, delle garanzie e del credito", organizzata dal Coordinamento Nazionale per l'Imprenditoria Femminile di Confesercenti per presentare il supporto che l'Associazione ed il sistema delle garanzie e del credito mettono in campo per agevolare le imprese a titolarità femminile.
L'iniziativa ha fornito l'occasione per approfondire l’operatività della sezione speciale del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI dedicata all’Imprenditoria Femminile, istituita lo scorso 14 marzo, e per illustrare il Protocollo d’Intesa che ridefinisce la “mission” dei 105 Comitati per l’Imprenditoria Femminile (CIF) presenti presso tutte le Camere di Commercio.
Ai lavori, introdotti da Luisa Barrameda, Coordinatrice Nazionale Cnif, sono intervenuti Patrizia De Luise, Presidente Nazionale del Cnif, Claudia Bugno, Presidente Comitato di Gestione del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI Ministero dello Sviluppo Economico, Claudia Samarelli, Area Regolazione del Mercato, Tutela della Concorrenza ed Innovazione Unioncamere e Gianni Triolo, Amministratore Delegato Cosvig, e Sonia Di Naccio, Responsabile Regionale di Confesercenti Abruzzo per l’Imprenditoria Femminile. Le conclusioni sono state affidate a Massimo Vivoli, Vice Presidente Vicario Confesercenti.
“Confesercenti, da sempre accanto alle imprese - ha affermato Patrizia De Luise, Presidente Nazionale del Cnif - le accompagna nella loro crescita e nelle loro strategie di sviluppo attraverso un doppio binario, con l’impegno di rappresentanza e tutela istituzionale e con l’impegno di individuare strumenti e azioni per la crescita. Nella giornata odierna, la presentazione della sezione speciale del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI femminili, significa mettere a conoscenza delle nostre imprenditrici uno strumento di grande supporto per la loro crescita. Infatti - ha aggiunto - nella grave fase economica che stiamo attraversando, con un saldo negativo tra aperture e chiusure di imprese, si registra un trend positivo nell’imprenditorialità femminile. Le attività “in rosa” costituiscono una delle componenti più dinamiche della nostra economia: sostenerle vuol dire sostenere la crescita del Pil italiano e l’occupazione del nostro Paese. Per questo - ha concluso la De Luise - Confesercenti continuerà ad affiancare le imprese a titolarità femminili certa delle loro capacità e del loro contributo all’economia del Paese”.
“Abbiamo una grande potenzialità e strumenti idonei per il credito”, ha sottolineato Massimo Vivoli, Vice Presidente Vicario della Confesercenti, intervenendo all’incontro. Abbiamo fatto un grande lavoro, ma manca l’interlocutore principale: le banche. Dal 2008, dall’inizio della crisi hanno chiuso completamente i rubinetti nei confronti delle imprese. Se non cambiamo le regole per l’accesso al credito - ha concluso Vivoli -  le PMI non ce la faranno”. 


                                                                      Galleria Fotografica

 

 

 

 

 

MISE: Istituzione di un Tavolo di confronto permanente per l’imprenditoria femminile

E’ istituito presso il Ministero dello Sviluppo Economico, con Decreto adottato dal Ministro Corrado Passera lo scorso 29 marzo u.s., un Tavolo di confronto permanente con le rappresentanze delle maggiori Associazioni imprenditoriali sui temi di interesse nella materia dell’imprenditoria femminile.
Il Tavolo di confronto permanente è presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economcio ed è composto da rappresentanti del Ministero dello Sviluppo Economico, da un rappresentante del Dipartimento per le Pari Opportunità e dalle rapresentanze femminili delle Associazioni imprenditoriali rappresentantive dei principali settori dell’economia: di Casartigiani - Cia - Cna - Coldiretti - Confagricoltuta - Confapi - Contartigianato - Confcommercio - Confcooperative - Confesercenti - Confidustria - Legacoop - Agci.
“L’istituzione di un Tavolo di confronto presso il MISE con le Associazioni che rappresentano l’imprenditoria femminile nel nostro Paese è una notizia che ci riempe di soddisfazione - afferma Patrizia De Luise, Presidente del Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile di Confesercenti - . “Dal confronto del Governo con le Associazioni siamo certi che nasceranno le strategie e gli strumenti necessari per lo sviluppo dell’imprenditoria femminile affinché le imprenditrici possano gestire al meglio le proprie attività imprenditoriali. Nell’attuale contesto politico ed economico, bisogna inoltre favorire ed incentivare le politiche di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro se vogliamo potenziare l’integrazione e la crescita delle donne nel sistema economico - conclude la De Luise -.”
Roma: Tavola Rotonda sulla promozione e sviluppo dell’Imprenditoria Femminile nella attuale crisi. Il ruolo dell’associazionismo, delle garanzie e del credito

Il Coordinamento Nazionale per l’Imprenditoria Femminile di Confesercenti organizza il prossimo 10 aprile la Tavola Rotonda “Promozione e sviluppo dell’Imprenditoria Femminile nella attuale crisi. Il ruolo dell’associazionismo, delle garanzie e del credito”.
L’iniziativa, che si terrà presso la Sede Nazionale di Confesercenti a Roma, sarà l’occasione per approfondire l’operatività della sezione speciale del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI dedicata all’Imprenditoria Femminile istituita lo scorso 14 marzo.
Inoltre, sarà illustrato il Protocollo d’Intesa che ridefinisce la “mission” dei 105 Comitati per l’Imprenditoria Femminile (CIF) presenti presso tutte le Camere di Commercio.
Per motivi organizzativi è gradita la registrazione telefonando al n° 06 4725 151 oppure inviando una E-mail a: cnif@confesercenti.it.

10 aprile 2013

Sala Nori - Confesercenti

Ore 11.00 – Registrazione partecipanti

Ore 11.30 – Introduzione ai lavori
Luisa Barrameda - Coordinatrice Nazionale CNIF

Tavola rotonda
Intervengono:

Patrizia De Luise -
Presidente Nazionale CNIF

Claudia Bugno - Presidente Comitato di Gestione del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI
Ministero dello Sviluppo Economico

Claudia Samarelli - Area Regolazione del Mercato, Tutela della Concorrenza ed Innovazione Unioncamere

Gianni Triolo - Amministratore Delegato Cosvig

Best practices a livello territoriale 

Ore 12.45 - Conclusioni
Massimo Vivoli - Vice Presidente Vicario Confesercenti 

Ore 13.00 – Light Lunch 

Scarica il Programma Invito

8 marzo, Patrizia De Luise: "Imprese femminili volano di crescita economica e sociale. Ma c'è ancora lavoro da fare per eliminare discriminazioni"

“Una giornata per celebrare la forza e la dignità delle donne, e ricordare a tutti il loro ruolo chiave nel progresso del Paese, sia dal punto di vista economico che sociale. Ma anche per sottolineare cosa manca per realizzare a pieno il potenziale femminile di questo Paese, dal lavoro alla società civile”. È questo l’auspicio di Patrizia De Luise, Presidente nazionale del CNIF, il Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile di Confesercenti, per l’8 marzo, Giornata Internazionale della donna. “Nella grave fase economica che stiamo attraversando, con un saldo negativo tra aperture e chiusure di imprese, si registra un trend positivo nell’imprenditorialità femminile. Le attività “in rosa” sono concentrate soprattutto (per il 64% del totale) nel settore dei servizi privati, contro il 52% di quelle maschili”.
“Un fenomeno che in parte - spiega De Luise - si giustifica come una risposta all’emergenza di inoccupazione delle donne, e che conferma il ruolo chiave che le imprese femminili possono e devono giocare per la crescita del nostro Paese. D’altra parte, come sostengono molti grandi economisti, per l’Italia raggiungere la piena occupazione femminile è un passo necessario per aumentare il Prodotto Interno Lordo e, aggiungiamo noi, per l’evoluzione della società italiana. C’è però ancora del lavoro da fare per eliminare tutti gli ostacoli e le discriminazioni che le donne imprenditrici trovano sul loro percorso. Innanzitutto potenziando e modificando le strutture di welfare, in modo che le lavoratrici in proprio non si debbano trovare sole nella cura della famiglia e dei figli. Ma dobbiamo intervenire a supporto delle imprenditrici anche sul tema del credito, dove le donne - nonostante siano in media più solvibili - vedono le proprie richieste rifiutate più spesso degli uomini; ma anche sulla questione della sicurezza. Rendere le città più vivibili e sicure, infatti, vuol dire tutelare anche le donne lavoratrici, che sempre più spesso si muovono in orari a rischio: pensiamo, per citare solo alcuni esempi, alle donne imprenditrici nel settore della ristorazione o della ricezione turistica”.

La questione dell’occupazione femminile, intervista a Patrizia De Luise

Ascolta l’intervista radiofonica a Patrizia De Luise, Presidente del Coordinamento Nazionale dell'Imprenditoria Femminile di Confesercenti, sulla questione dell'occupazione femminile, spunto dall'agenda dell'ex premier Monti, nel programma di Radio 1 Rai Zapping Duepuntozero del 3 gennaio 2013.

Ascolta l'intervista

 

Impresa Donna: Tecla Magliacano alla guida del CIF della Camera di Commercio di Napoli

Tecla Magliacano, Direttore di Confesercenti Napoli, imprenditrice del settore terziario e membro di Giunta dell'Ente Camerale partenopeo è la nuova Presidente del Comitato per l'Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Napoli.
Il CIF, riattivato grazie all'impulso dell'esecutivo camerale guidato dal Presidente Maurizio Maddaloni, prevede la partecipazione di rappresentanti dell'intero comparto imprenditoriale di Napoli e provincia e delle componenti sindacali presenti in Camera di Commercio.
Il piano d'azione del Comitato prevede, tra le prime iniziative rese note, una ricognizione sull'accesso al credito e l'avvio di un servizio di consulenza per favorire i finanziamenti bancari alle start up e alle piccole imprese in rosa.
Previsto per il 2013 un premio in memoria di Vanda Spoto, l'esponente del mondo della cooperazione prematuramente scomparsa, e un fronte unico per l'imprenditoria femminile dedicato alle opportunità derivanti dalla legislazione nazionale ed europea in tema di auto imprenditorialità.
IL CNIF esprime felicitazioni alla collega Tecla Magliacano e si congratula con tutte le componenti del nuovo Comitato per l’imprenditorialità femminile della Camera di Commercio di Napoli ed augura loro buon lavoro e nuovi ed ambiziosi traguardi.

Impresa Donna: Al via il Concorso BarLady 2012

In occasione del “Salone Internazionale del Gusto” in programma a Torino dal 25 al 29 ottobre p.v. presso l’Area espositiva del Lingotto Fiere, si terrà per la prima volta la finale del Concorso “BarLady 2012”.
L’obiettivo dell’iniziativa, ideata dalla Federazione Italiana Esercenti Pubblici e Turistici (Fiepet) di Confesercenti e promossa dal Coordinamento per l’Imprenditoria Femminile di Confesercenti, intende fornire alle operatrici associate una vetrina che permetta loro di farsi apprezzare ed allo stesso tempo consentire la possibilità ai consumatori di conoscere il mondo del Pubblico Esercizio ed il lavoro svolto quotidianamente da migliaia di imprenditrici.
La finale avrà luogo lunedì 29 ottobre 2012, presso il Salone del Gusto organizzato da Slow Food, e vedrà la partecipazione dei vincitori delle selezioni regionali in una competizione di particolare interesse e di grande coinvolgimento del pubblico e dei consumatori.

Le categorie in concorso saranno solamente due:

  • Pre Dinner – analcolico o leggermente alcolico;
  • After Dinner – analcolico o leggermente alcolico.

Entro il 15 ottobre si terranno le fasi di selezioni Provinciale e Regionali così da selezionare le vincitrici delle categorie in gara e rispettare i tempi previsti dal Regolamento stesso.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: cnif@confesercenti.it e fiepet@confesercenti.it

Scarica il Regolamento del concorso BarLady

Vivoli: “Le donne scommettono sul business e noi scommettiamo su di loro”

“I numeri parlano chiaro: le imprese femminili sono oltre 1.400.000 e crescono ad un ritmo dello 0,7%, contro lo 0,2% di quelle maschili. In una parola, le donne scommettono sul business e sempre più scelgono il percorso dell’autoimprenditorialità. E Confesercenti deve scommettere su di loro, sulla loro voglia di impegnarsi, di crescere, anche in un momento difficile come questo”.
Con queste parole il Vice Presidente Vicario di Confesercenti, Massimo Vivoli, ha aperto i lavori del seminario La rappresentanza femminile di Confesercenti nell’ambito istituzionale ed associativo organizzato dal Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile di Confesercenti.
“Non è solo un fatto quantitativo, ma qualitativo: le imprenditrici portano nel mondo delle imprese la loro specificità, il loro punto di vista, una pratica concreta basata sulla relazione tra persone, la condivisione di valori e responsabilità. Ma non è’ facile. Spesso, troppo spesso, per una donna fare impresa è più difficile che per un uomo.
Il nostro Paese, ma vale per la gran parte dei Paesi europei, vive una fase di profondo travaglio: calano i consumi, le famiglie si impoveriscono, aumentano i giovani e le donne senza lavoro. Persone di 50 anni si trovano da un giorno all’altro senza una occupazione e senza poter percepire nemmeno una pensione. Molte attività commerciali chiudono, altre reggono con fatica, soffocate da tasse e tributi, dalla difficoltà di poter accedere al credito”.
“Per le donne, come ho detto, fasi del genere pesano maggiormente: sono le prime a perdere l’occupazione o l’impresa, devono sopportare con grandi sacrifici personali i tagli al welfare, reggere il peso della famiglia.
Eppure, da anni, le donne investono di più sugli studi e riescono meglio, si laureano di più e prima, sono meno esposte alla dispersione scolastica”.
“Viviamo un passaggio epocale - ha sottolineato Vivoli - che richiede un ripensamento generale del modello sociale e di sviluppo, a livello nazionale ed europeo.
La pratica della differenza femminile nell’attività quotidiana di un’imprenditrice, sia la titolare di un negozio di vicinato, di un ristorante, o una guida turistica, o una libera professionista, è un elemento di arricchimento che ci permette di avere una visione diversa, più completa e moderna dei problemi e delle sfide che abbiamo davanti”.
“L’impegno che ci assumiamo, a partire da questa importante iniziativa di oggi - ha concluso il Vice Presidente Vicario di Confesercenti - è che la Confesercenti divenga sempre più la casa delle imprenditrici, il luogo dove “l’altra metà del cielo”, come viene chiamata, con una definizione che mi piace molto, possa essere e sentirsi a pieno titolo protagonista nell’impegno per una nuova stagione di diritti. Mi piace però pensare alle donne anche come all’altra metà dell’economia, come una componente essenziale per lo sviluppo del nostro Paese. Saremo al vostro fianco, sempre di più e sempre meglio, per sostenere la crescita dell’imprenditoria femminile, per sostenere la crescita delle imprese italiane”.
Daniela Carrozza alla guida del CIF di Catanzaro

Daniela Carrozza, nota imprenditrice e membro del Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile Confesercenti, è stata nominata presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Catanzaro. Il nuovo CIF si è insediato lo scorso 2 febbraio alla presenza del Presidente di CCIAA di Catanzaro Paolo Abramo. Componenti del gruppo, in rappresentanza della Giunta camerale, delle Associazioni di categoria e delle Organizzazioni sindacali, sono: Daniela Bizzarro, Elena Console, Laura Froio, Angela Robbe, Emilia Vatrano, Raffaella Zinzi. “Esprimo i miei più sentiti ringraziamenti al Presidente Abramo e alle componenti della Commissione per la fiducia accordatami - ha dichiarato la Presidente Carrozza -. Sono molto fiera di guidare questa validissima compagine, all’interno della quale ciascun membro porta indubbie capacità e meriti individuali. Cercheremo di essere operative e propulsive, nella speranza di essere all’altezza di un compito non semplice, visto il momento di crisi che il territorio, ed il Paese intero, stanno vivendo. Come donne impegnate nella costruzione del tessuto economico cittadino e provinciale, non faremo mancare il nostro contributo in termini di concretezza, lungimiranza e creatività, parole chiave che ritengo ben definiscano il fare impresa al femminile”. IL CNIF si congratula con Daniela Carrozza e con tutte le componenti del nuovo comitato per l’imprenditorialità femminile della Camera di Commercio di Catanzaro ed augura loro buon lavoro e nuovi ed ambiziosi traguardi.
Donne: mercato del lavoro ed imprenditoria

Il Coordinamento Imprenditoria Femminile di Confesercenti (CNIF) organizza il prossimo 9 novembre il seminario "Donne: mercato del lavoro ed imprenditoria".
L’incontro, che si terrà presso la sede nazionale di Confesercenti a Roma, sarà l’occasione per approfondire la situazione delle donne nel mercato del lavoro e nel mondo delle imprese, e confrontarsi sugli strumenti ed iniziative in grado di supportare la presenza femminile in questi ambiti.

Programma

ore 10.30 – Registrazione partecipanti
ore 11.00 – Saluti
Marco Venturi – Presidente Confesercenti
ore 11.15 – Apertura lavori
Patrizia De Luise – Presidente CNIF
ore 11.30 – Interventi
*On. Laura Ravetto – Sottosegretario per i rapporti con il Parlamento
Sen. Tiziano Treu – Vice Presidente Commissione Lavoro del Senato
Marinella Marino – Ministero Pari Opportunità
Alessandra Servidori – Consigliera Nazionale Parità Ministero del Lavoro
Tiziana Pompei – Vice Segretario Generale Unioncamere
Moderatore: Ettore Guastalla - Giornalista RAI

Testimonianze

Francesca Vitelli, autrice del libro “Una vita da precaria - riflessioni di una quarantenne sul mercato del lavoro”
Marco Martegani, promotore del Progetto “Mamme fanno imprese”

ore 13.00 –Chiusura lavori

*in attesa di conferma

A seguito degli interventi, Francesca Vitelli, affronterà il tema del precariato femminile nel mercato del lavoro, e Marco Martegani, illustrerà il progetto d’impresa messo in opera da Brums per conciliare i tempi di vita e lavoro delle donne.
Per motivi organizzativi è gradita la registrazione entro il 7 novembre telefonando al n° 06 4725 158 oppure inviando un e-mail a: cnif@confesercenti.it

Scarica il programma invito

Dal 27 luglio in Abruzzo: 800 mila per conciliazione vita/lavoro

Saranno pubblicati sul BURA della Regione Abruzzo “Ordinario n. 45” del 27 luglio due Avvisi per l'assegnazione e l'erogazione di voucher per favorire la conciliazione fra vita familiare e vita lavorativa delle donne e dei lavoratori con minori, diversamente abili e anziani non autosufficienti a carico. I due avvisi sono finanziati con circa 800 mila euro destinati alle Direzione Regionale delle Politiche Attive del Lavoro da parte del dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La prima iniziativa prevede risorse pari a 612mila euro per l'assegnazione di voucher di 300 euro mensili per 6 mesi, con i quali acquistare servizi di cura per famiglia: asili nido, centri diurni/estivi per minori, ludoteche, strutture sociali diurne per anziani, assistenza domiciliare, pulizia domestica, baby-sitter, badanti, assistenti, centri di assistenza psicomotorio - riabilitativa.
L'avviso pubblico è rivolto alle donne, nel cui nucleo familiare vivono minori con età non superiore ai 12 anni, anziani non autosufficienti o disabili, le quali siano lavoratrici o disoccupate o inoccupate, ma frequentati attività di formazione o assegnatarie di borse lavoro o assegni di ricerca e residenti in Abruzzo, con un reddito familiare annuo non superiore ai 16.000 euro se disoccupate, e non superiore ai 30.000 euro se occupate, calcolato con il metodo ISEE.

La seconda iniziativa prevede risorse pari a 179mila euro. E' rivolta alle imprese abruzzesi che potranno partecipare all'avviso pubblico presentando dei progetti per la riorganizzazione del lavoro aziendale, così da consentire ai dipendenti di usufruire di forme innovative di flessibilità degli orari di lavoro. Le aziende potranno introdurre nuove modalità di prestazione di lavoro e nuove tipologie contrattuali facilitanti, come le banche ore, il part-time, il telelavoro.
Questo secondo progetto consentirà il reinserimento, dopo il periodo di congedo parentale, dei lavoratori nella cui famiglia vi siano minori sotto i 12 anni o disabili e anziani non autosufficienti a carico.

Gli interessati a ricevere informazioni sugli Avvisi in oggetto possono contattare la Dott.ssa Sonia Di Naccio presso la sede regionale di Confesercenti Abruzzo ai seguenti recapiti: tel. 085 432 2106, e-mail: dinaccio@confesercentiabruzzo.it

Le donne italiane protagoniste nel franchising. Il 28% delle imprese del settore è “rosa”

Il settore del franchising è in costante crescita e quindi in controtendenza rispetto alla “crisi”. Ma in controtendenza il settore lo è anche riguardo alle donne. Mentre in Italia la loro presenza sia in termini occupazionali che tra le figure manageriali ed imprenditoriali è ancora molto in ritardo rispetto all’Europa, nel franchising rappresentano una “forza” in crescita. Lo rivela una ricerca promossa da RomExpo Franchising, uno dei principali eventi del settore in programma il 20 e 21 maggio a Roma al Palazzo dei Congressi, promossa dalla Federazione Italiana del Franchising e Confesercenti.
Se il tasso di presenza donna nelle imprese nel 2010 è pari al 23,3%, nel settore franchising la quota aumenta fino al 28%, una presenza particolarmente forte nei settori dei servizi e del food e nelle regioni di Lombardia (28,7% del totale), Lazio (13,7%) e Veneto (10,2%) ma con presenze importanti anche in Campania e Puglia. I settori di franchising dove le donne sono coinvolte riguardano soprattutto la gestione di negozi (abbigliamento uomo/donna/bambino, pelletteria, accessori moda, intimo, cosmetici e profumi, gioielli, prodotti dietetici) e di servizi (centri di fitness e bellezza, parrucchieri, articoli e servizi ai bambini). Queste imprese rappresentano il 32% del numero totale delle franchise operative in Italia (900 insegne) e il 26% del fatturato totale dell'industria italiana del franchising.
In Italia i punti vendita in franchising sono 49.259, quelle femminili sono circa 14.000.
Ma anche le caratteristiche di questa “leadership” femminile sono interessanti: le donne che fanno impresa in questo settore sono predisposte all’innovazione, spesso aderiscono ad associazioni e strutture, usano internet e servizi on line, seguono con attenzione le news del settore economico e rivolte alle imprese.
Del franchising alle donne piace la flessibilità (59%), la possibilità di investire somme contenute (60%) e l’esistenza di un “progetto” già definito e studiato (51%), ma soprattutto ritengono che fare impresa in proprio agevoli la conciliazione tra vita privata e lavoro (66%), al punto che in alcuni casi le “mamme” hanno fatto impresa proprio facendo la mamma: sono numerose le iniziative imprenditoriali che promuovono formule franchising per asili nido, servizi di baby-sitter, articoli per bambini.
“Infatti, - afferma Luisa Barrameda, Coordinatrice Nazionale FIF Confesercenti -, il franchising rappresenta un’opportunità per le donne imprenditrici non solo per le caratteristiche di questa formula commerciale ma anche per le attitudini delle donne imprenditrici. Le donne hanno grandi capacità nelle relazioni, in particolare nella comunicazione e nella ricerca del consenso, qualità necessarie che deve avere chi intraprende un’attività di franchising. Insomma, il franchising piace molto alle donne che lo trovano adatto alle loro esigenze, e per supportare lo sviluppo dell’imprenditoria femminile nell’ambito del franchising, la FIF ed il Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile di Confesercenti attiveranno uno sportello informativo presso lo stand istituzionale FIF durante il RomExpo Franchising”.

www.ref-franchising.it

Ufficio stampa
Alessandro Maola - T. 339.233.55.98
Arianna Fioravanti- T. 338.999.33.73
Email: info@inmediarescomunicazione.it
Donna e Lavoro “Imprenditoria Femminile al sud: binomio possibile?”

Il Coordinamento Imprenditoria Femminile di Confesercenti Trapani guidato dalla Dott.ssa Giulia Bongiorno, organizza il prossimo 26 marzo alle 16,30 al Teatro Selinus di Castelvetrano, il convegno Donna e Lavoro “Imprenditoria Femminile al sud: binomio possibile?”.
“Il convegno sarà un momento di riflessione per le parti sociali e le istituzioni. I punti cruciali da trattare saranno infatti impresa, legalità, accesso al credito e sviluppo. Sarà soprattutto l'occasione per presentare l'avvio a livello provinciale di due indagini qualitative e quantitative sull'imprenditoria femminile, attraverso due questionari: il primo denominato «Progetto di ricerca su scala provinciale sulle imprenditrici, i loro fabbisogni e le loro aspettative, e il secondo: «Banche amiche delle donne?. Il progetto di ricerca attraverso i due questionari, si prefigge di ottenere una fotografia dell'attuale situazione delle imprenditrici su diverse variabili in modo da individuarne i punti di forza e di debolezza nella provincia di Trapani” – ha dichiarato Bongiorno.
Il convegno, patrocinato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Regione Sicilia, e dalla Confesercenti Sicilia, conta con la collaborazione dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Provincia Regionale di Trapani, del ARS, del Comune di Castelvetrano, e del Distretto Socio Culturale di Selinunte.
L’evento, al quale nel primo pomeriggio parteciperanno apprezzabili esponenti del mondo imprenditoriale femminile e politico, si concluderà in serata con il concerto della cantante Silvia Mezzanotte, voce del gruppo dei Matia Bazar, come tributo alla donne che con il loro lavoro contribuiscono attivamente a costruire il tessuto imprenditoriale locale.
Una parte del ricavato sarà devoluto alla ricerca della Leucemia nei bambini.

Per ulteriori informazioni: cniftrapani@gmail.com - oppure telefonare 340 423 839

Scarica il programma e l'invito del Convegno

Guarda le interviste rilasciate alla fine della conferenza stampa dell'8 marzo, che si è tenuta nella Sala Rossa di Palazzo dei Normanni sede dell'Assemblea Regionale Siciliana: http://www.youtube.com/watch?v=YJ6Ld6YCK-s

www.impresadonna.it

 

Seminario sulla Formazione e Sviluppo dell’Imprenditoria Femminile

Presso la sede nazionale di Confesercenti si terrà il prossimo 24 gennaio 2011 un seminario sul ruolo della associazioni nella formazione e nello sviluppo dell’imprenditoria femminile, organizzato dal Coordinamento Imprenditoria Femminile Confesercenti e dal CE.S.CO.T insieme al Laboratorio delle Idee s.a.s di Fabriano.
L’obiettivo del seminario sarà la diffusione dei risultati raggiunti attraverso il progetto formativo Staffetta Rossa che ha coinvolto trenta imprenditrici. Il progetto Staffetta Rosa, finanziato dal Ministero del Lavoro è stato eseguito da un ATS composta da CE.S.CO.T (ente di formazione ed associazione senza scopo di lucro di emanazione di Confesercenti) e dal Laboratorio delle Idee s.a.s di Fabriano.
Il progetto Staffetta Rosa ha eseguito un percorso formativo destinato a donne imprenditrici che si trovano a dover gestire situazioni di cambiamento con un forte impatto sull’azienda quali ad esempio: passaggi generazionali, ampliamento/diversificazione del target e/o del servizio, matrimonio, convivenza e maternità, necessità di cura degli anziani e della famiglia, modifiche della compagine societaria e ristrutturazioni aziendali.
Il seminario sarà anche un momento di approfondimento delle problematiche ed opportunità dell’imprenditoria femminile. Oltre alla presenza delle istituzioni, ci saranno le testimonianze di imprenditrici che hanno partecipato al progetto Staffetta Rosa che condivideranno i risultati raggiunti con il progetto formativo.
Il seminario è rivolto ad imprenditrici e donne in genere interessate a mettersi in proprio.

Programma

ore 10.30 - Registrazione partecipanti

ore 10.45 - Saluti

Marco Venturi – Presidente Confesercenti

ore 11.00 - Apertura lavori

Gaetano Di Pietro - Direttore CESCOT

ore 11.15 - Ministero Pari Opportunità (in attesa di conferma)

ore 11.30 - Il sistema camerale per le donne che fanno imprese

Tiziana Pompei - Vice Segretario Generale Unioncamere

ore 11.45 - Le azioni positive del progetto Staffetta Rosa

Alessandra Millevolte - Laboratorio delle Idee

ore 12.00 - Testimonianze imprenditrici

Stefania Bertini

Daniela Carrozza

Esmeralda Giampaoli

Giuseppina Pallotti

Angelica Possidoni

ore 12.30 - Il supporto di Confesercenti all’imprenditoria femminile

Patrizia De Luise - Presidente CNIF

ore 13.00 - Chiusura lavori - Buffet

Per motivi organizzativi è gradita la registrazione telefonando al n° 06 4725 158 oppure inviando un e-mail a: cnif@confesercenti.it

Scarica il programma invito

Nuova responsabile Imprenditoria Femminile Confesercenti Lombardia

Si è insediato nella giornata del 19 maggio il Comitato regionale imprenditoria Femminile della Confesercenti Lombardia, composto dalle responsabili e coordinatrici finora indicate dai provinciali presenti.
All’incontro erano presenti la Presidente Patrizia De Luise e la coordinatrice Luisa Barrameda del CNIF nazionale.
E’ stato deciso di individuare un coordinamento che guiderà questa fase iniziale composto dalla nuova responsabile Simona Biasibetti, imprenditrice del settore abbigliamento di Varese e dalla coordinatrice Sara Cavaliere.
Sono stati assunti una serie di impegni in termini di coordinamento delle iniziative territoriali, scambio di informazioni, creazione archivio e circolazione di idee e documentazione legislative sia regionali che nazionali.

Imprenditoria Femminile: avvio del progetto formativo Staffetta Rosa

Presso la sede Regionale di Confesercenti Lazio si è avviato lo scorso 7 aprile il progetto formativo Staffetta Rosa indirizzato a 30 donne imprenditrici associate a Confesercenti.

Il progetto Staffetta Rosa, finanziato dal Ministero del Lavoro viene eseguito da un ATS composta da CE.S.CO.T (ente di formazione ed associazione senza scopo di lucro di emanazione di Confesercenti) e dal Laboratorio delle Idee s.a.s di Fabriano.

Il progetto prevede la costituzione di un gruppo di lavoro, costituito da rappresentanti del Cescot, Laboratorio delle Idee e del CNIF (Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile di Confesercenti) che coordinerà, per tutta la durata del progetto, il buon andamento delle attività poste in essere, attraverso l’organizzazione di periodiche riunioni di lavoro.

Il CNIF sarà presente all’interno del gruppo di lavoro in quanto la struttura di promozione dell’imprenditoria femminile, riconosciuta dall’articolo 2 dello Statuto nazionale Confesercenti come organizzazione tematica per rispondere alla specificità delle imprenditrici associate.

Attraverso il progetto si intende realizzare un intervento destinato a donne imprenditrici che si trovano a dover gestire situazioni di cambiamento con un forte impatto sull’azienda quali ad esempio: passaggi generazionali, ampliamento/diversificazione del target e/o del servizio, matrimonio, convivenza e maternità, necessità di cura degli anziani e della famiglia, modifiche della compagine societaria, ristrutturazioni aziendali, ecc.

Le donne imprenditrici che partecipano ai lavori esercitano le loro attività nei settori commercio e terziario, e formano un gruppo di grande rappresentatività territoriale (Alessandria, Savona, Genova, Varese, Reggio Emilia, Pisa, Lucca, Cagliari, Roma, Latina, Napoli, Ascoli Piceno, Foggia, Messina).

Il percorso formativo della durata totale di ottanta ore è strutturato secondo la seguente modalità: 24 ore di aula e 56 ore di formazione a distanza, formazione quest’ultima che viene erogata attraverso una piattaforma software che consente interazioni individuali e di sviluppo con il docente sia in modalità sincrona che asincrona. Le materie trattate durante il percorso formativo sono la gestione delle relazioni (negoziazione, comunicazione, gestione delle risorse umane), l’utilizzo delle nuove tecnologie per la gestione d’azienda, e la progettazione per l’impresa (metodologie di problem solving e di project work per la gestione del cambiamento e la riprogettazione di impresa).

Con il progetto Staffetta Rosa, Confesercenti intende non solo far crescere e consolidare le imprese che ne partecipano ma rafforzare anche la presenza delle donne nelle imprese e nei ruoli associativi.

Si è insediato il Coordinamento Nazionale Imprenditoria Femminile

Si è insediato nella giornata del 24 marzo il Coordinamento nazionale per l’imprenditoria femminile della Confesercenti.

Il CNIF è composto dalle donne elette nella Presidenza Nazionale di Confesercenti ed una rappresentante per ogni Confesercenti Regionale indicata dalla Giunta Regionale.

All’incontro erano presenti la Presidente Patrizia De Luise, la coordinatrice nazionale Luisa Barrameda e le rappresentante di Abruzzo, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Liguria, Puglia, Sardegna, Toscana, Trento e Veneto.

Sono stati affrontati diversi argomenti relativi alle iniziative di sviluppo del CNIF ed alle azioni di sostegno alle imprese. Tra le iniziative si è presentato il progetto di formazione Staffetta Rosa che partirà l’8 aprile con 30 donne imprenditrici indicate da alcune sedi territoriali.

Inoltre, si è approfondito il tema della presenza delle donne imprenditrici all’interno delle Camere di Commercio alla luce della riforma del sistema camerale.

Sono stati assunti una serie di impegni in termini di coordinamento delle iniziative territoriali, scambio di informazioni, creazione archivio e circolazione di idee e documentazione legislative sia regionali che nazionali ed europee.

Nuova responsabile imprenditoria Femminile Confesercenti Toscana

Si è insediato nella giornata del 24 febbraio il Comitato regionale imprenditoria Femminile della Confesercenti Toscana, composto da una designata da ciascuna provincia così come comunicato dal territorio, e integrato dalla rappresentante presso il ministero di nostra provenienza. All’ncontro erano presenti la Presidente Patrizia De Luise e la coordinatrice Luisa Barrameda del CNIF nazionale.
E’ stato deciso di individuare un coordinamento che guiderà questa fase iniziale composto dalla nuova responsabile Dr.ssa Isabella Tamburini, imprenditrice del settore ristorazione di Marina di Pisa, da Esmeralda Giampaoli, delegata presso il Ministero, e da altre eventuali disponibilità che verranno formalizzate alla prossima seduta del Comitato.
Sono stati assunti una serie di impegni in termini di coordinamento delle iniziative territoriali, scambio di informazioni, creazione archivio e circolazione di idee e documentazione legislative sia regionali che nazionali.

Migliora la tutela della maternità per le agenti e rappresentanti di commercio .

Particolare soddisfazione viene espressa dalla Presidente del CNIF Adriana Papaleo alla  Presidente della FIARC Mimma Cominci per  i buoni risultati ottenuti relativamente al  miglioramento delle condizioni riconosciute alle agenti e rappresentanti di commercio nella delicata fase della gravidanza e del puerperio.

 

Infatti, l’art. 9 degli accordi economici collettivi del settore commercio  ( strumento che regolamenta il rapporto fra agente rappresentante e  casa mandante )innalza  da otto a dodici mesi il termine di durata della “sospensione” del rapporto e dell’impossibilità per la casa mandante di  procedere alla risoluzione del contratto  .

 

Ulteriore conquista è che tale termine , che di fatto avvicina la maternità delle lavoratrici autonome alla tutela universalistica della maternità , anche se ancora è lontana la piena equiparazione, riconosca  i medesimi termini anche in caso di adozione o affidamento di minore . 

Al via il primo giro d'Italia delle donne che fanno impresa >> 18 -24 giugno 2008

L'obiettivo dell'iniziativa è rilanciare l’impegno del sistema camerale nel suo complesso e della rete dei Comitati per promuovere, sostenere e valorizzare le donne che  fanno impresa, lanciare alcune idee e progetti nuovi tra istituzioni e società: accesso al credito comenuovo diritto, una idea di sviluppo locale che includa la responsabilità sociale, sostenerela presenza delle donne nei luoghi decisionali della rappresentanza economica e inaugurare un avvenimento con cadenza annuale organizzato dall’Unioncamere con tutto il sistema camerale ed il supporto delle associazioni di impresa : un appuntamento atteso, da “non mancare” per le donne che fanno impresa, per le associazioni economiche e sociali, per tutti i soggetti, istituzionali e non,che hanno responsabilità nello sviluppo economico, sociale, culturale del paese.

 

Come una sorta di “Giro d’Italia, si è immaginata una manifestazione itinerante in cinque tappe territoriali: Nord Est, Nord Ovest, Centro, Sud e Isole con un evento finale. Manifestazioe “itinerante”: un’idea per rappresentare, rendere visibili temi e soggetti protagonisti dello sviluppo locale che presenta proprie vocazioni nelle differenti realtà erritoriali; un’idea per portare all’attenzione dei nuovi interlocutori governativi la complessae forte realtà dell’imprenditoria femminile esaltando il legame che le imprenditrici hanno con l territorio.

 

Gli appuntamenti, le tappe del “giro” sono stati progettati d’intesa con i comitati di riferimento concordando le modalità organizzative e di realizzazione con le Unioni regionali e le Camere di Commercio.

 

PROGRAMMA 

L'evento nazionale si terrà a Roma il 18 giugno 2008, alle 10,30 presso la Sala Danilo Longhi della Sede di Unioncamere, in Piazza Sallustio 21. L’appuntamento rappresenta l’avvio del Giro d’Italia in cinque tappe per raccontare l’impresa-donna e le sue protagoniste, sulla base dei dati dell’Osservatorio sull’imprenditoria femminile di Unioncamere.

 

Prima tappa: Firenze – 19 giugno 2008

“Quale sostegno e promozione dell’imprenditoria femminile nello sviluppo locale”

Regioni coinvote : Toscana,Liguria,Umbria

 

Seconda tappa Torino – 20 giugno 2008
“L’accesso al credito come una opportunità”
Regioni coinvolte : Piemonte,  Sardegna,  Valle d’Aosta

 

Terza tappa: Piacenza – 21 giugno 2008
“Le imprese delle donne sono imprese “responsabili”: prima di tutto la sicurezza del lavoro”
Regioni coinvolte: Emilia - Romagna,  Lombardia, Veneto,  Friuli Venezia Giulia,  Marche, Trentino Alto Adige


Quarta tappa: Palermo – 23 giugno 2008
“Una proposta per l’impresa: fare rete, internazionalizzare, crescere”
Regioni coinvolte: Sicilia,  Calabria

Quinta tappa: Bari – 24 giugno 2008
“Conciliazione: tempi di vita – tempi di lavoro. Esperienza eccellenti a confronto”
Regioni coinvolte: Puglia, Abruzzo,  Molise, Basilicata, Campania

 

La Confersercenti , impegnata nella realizzazione del "giro" è presente con le proprie rappresentanti nelle diverse tappe.

 

Tutte le informazioni, gli inviti ed i calendari sono consultabili nel sito del CNIF ( comitato nazionale imprenditoria femminile Confesercenti)

www.impresadonna.it

Un 8 marzo ......lungo 100 anni Fare impresa nel franchising

In occasione dell'11° salone del Franchising e del commercio innovativo e della ricorrenza dell'8 marzo, quale data simbolo per l'affermazione femminile nel lavoro e nella società, il CNIF ( Coordinamento imprenditoria femminile, il FIF(Federazione Italiana Franchising),in collaborazione con la Confesercenti di Catania e Florida2/Fiera del Sud intendono realizzare una giornata di confronto, incontro e scambio sui temi legati allo sviluppo dell'imprenditorialità femminile in un particolare settore come quello del franchising.BRD Consulting presenterà un innovativo ed interessante report sul franchising rosa con un particolare focus per il sud . Le imprenditrici invitate testimonieranno i loro percorsi individuali e di impresa con l'obiettivo di comprendere quale strada ancora da fare per la completa affermazione femminile nella società e nel lavoro.

Allegato - 6886912 byte
Confesercenti LECCE: L'imprenditoria femminile verso nuovi sviluppi

L'imprenditoria femminile non è più un fenomeno isolato ma scelta consapevole di migliaia di donne che intendono avviare e/o consolidare i loro percorsi di sviluppo professionale nel lavoro autonomo.

Al SUD, malgrado le costanti difficoltà di accesso legate sopratutto:  ad un difficle rapporto con il settore del credito, alla mancanza di strumenti economici finanziari di incentivo i tassi di crescita in tutti i settori economici sono incoraggianti.

Si rileva sopratutto una forte presenza di imprese creative e di imprese che intendono con il loro contributo offire un miglioramento nel contesto territoriale di riferimento.Per parlare di tutto questo e dei nuovi percorsi di sviluppo verso una sempre maggiore affermazione dell'imprenditoria femminile, Confersercenti Lecce organizza un incontro fra imprenditrici , enti ed istituzioni e presenta la costituzione ufficiale del CNIF ( coordinamento nazionale imprenditoria femminile Confesercenti )

Allegato - 951770 byte
BARI: Chiusa la II edizione del FORUM imprenditoria femminile -

 

Si iniziano a tirare le somme sui risultati della II edizione del FORUM imprenditoria femminile svolta a Bari presso la Fiera del Levante.

Il CNIF Nazionale ha seguito e contribuito alla realizzazione di questo appuntamento che ha visto particolarmente impegnate le risorse delle sedi coinvolte.  

Alleghiamo il report dell'iniziativa ........

Allegato - 134144 byte
VALORE DONNA SALONE INTERNAZIONALE IMPRENDITORIA FEMMINILE

Sabato 22 settembre e Domenica 23 settembre presso il Quartiere Fieristico Campanara Pad.E si svolgerà il SALONE INTERNAZIONALE DELL'IMPRENDITORIA FEMMINILE - VALORE DONNA .

L'iniziativa si articola in una Mostra Mercato e numerose Tavole Rotonde che permetteranno l'incontro tra Enti , Istituzioni ed Imprese rappresentative dei settori dell'Agricoltura,Turismo e Servizi,Moda e Mobile Design che si confronteranno sulle potenzialità , opportunità e sviluppo del fare impresa al femminile .

Il CNIF ed Assoturismo Confesercenti parteciperanno alla tavola rotonda prevista per Sabato 22 settembre alle ore 15,00 " TURISMO e SOSTENIBILITA' nell'offerta dei servizi Turistici .

Il CNIF (Coordinamento Nazionale imprenditoria femminile ) Confesercenti ha allestito un proprio spazio espositivo con la collaborazione di imprenditrici associate .

Il Salone rappresenta un appuntamento importante anche anche perchè permette un ulteriore esperienza di collaborazione tra  l'Università di Camerino e Confesercenti che continuano il rapporto di collaborazione avviato oramai da un triennio sui temi della formazione continua.

La Professoressa  PAtrizia DAVID Responsabile Scientico del Progetto EQUAL Università di Camerino interverrà al Forum conclusivo .

L'ingresso alla manifestazione è libero e gratuito .

Scaricare il volantino allegato con il programma della manifestazione.

 

Allegato - 879013 byte
Servizi di Conciliazione: Il progetto DELFINO

 

Il 02 agosto 2007 presso arena ex camping  - SAN BENEDETTO DEL TRONTO alle ore  18.00 – la Confesercenti ed il Cescot di Ascoli Piceno promuovono un  incontro per la presentazione del progetto “Delfino” e della  RETE PER LA PROMOZIONE DI AZIONI VOLTE A CONCILIARE I TEMPI DI VITA E DI LAVORO.

Il progetto Delfino nasce dalle attività e dal coinvolgimento in una rete trasnazionale attuata per la realizzazione dell’iniziativa Comunitaria “ EQUAL WOMEN AGREEMENT”

 

Gli obiettivi del progetto sono molteplici ma incentrati su un attenzione particolare tesa allo sviluppo di politiche dei tempi e degli orari in una realtà particolare come quella di San Benedetto del Tronto , città a vocazione turistica , al fine di sperimentare un sistema di servizi ed iniziative basate su un approccio women friendly, rivolti a donne imprenditrici ed a cittadini, in stretta sinergia ed integrazione con la rete e i servizi già presenti sul territorio e particolare.

:Nel contesto del 2007 Anno Europeo per le pari opportunità  il progetto e l’attivazione dei servizi vogliono essere una risposta concreta ai fabbisogni delle donne imprenditrici e lavoratrici, delle famiglie e dei cittadini al fine di favorire la conciliazione ed un miglioramento dei tempi ed orari .

Saranno presenti i legali Rappresentanti/Presidenti/Dirigenti della rete del Progetto, la  Regione Marche, l’Amministrazione Provinciale di Ascoli Piceno – l’ Assessorato alla Formazione Professionale, Il Comitato Nazionale  e Regionale  Marche del CNIF- Imprenditoria femminile Confesercenti , La Presidenza Nazionale Centro Sportivo Italiano,l’Amministrazione Comunale di San Benedetto del Tronto, L’Università Politecnica delle Marche, Il  Cescot Provinciale,  la Services coop,  la Cooperativa Idrea.

 

 

Allegato - 169255 byte
II Congresso delle Imprese femminili dell’Adriatico e dello Ionio

 

Il Tavolo dell’Imprenditoria femminile del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e  dello Ionio organizza il II Congresso delle Imprese femminili che si svolgerà a Portonovo Ancona il 30 e 31 maggio 2007.

 

L’evento di quest’anno rappresenta un appuntamento importante perché registra la forte presenza di donne che svolgono ruoli importanti nell’area Europea e Mediterranea nello sviluppo di progetti per la promozione delle imprese femminili .

 

Ai lavori il CNIF porterà un suo contributo  per quanto riguarda ipotesi di revisione delle normative di incentivo per lo sviluppo delle imprese femminili e la testimonianza dei fabbisogni e delle specificità della rete delle imprese adriatico – ioniche che verrà illustrata dalla rappresentante del CNIF Marche Ilva Sartini .

 

Per approfondimenti www.an.camcom.it

Imprenditoria femminile : Nuove Idee alla Confesercenti Molfetta

In Primavera sbocciano nuove idee , e quelle relative allo sviluppo e sostegno dell'imprenditoria femminile a Bari e provincia vengono presentate ad Expolevante di Bari dal 14 all 22 aprile 2007 .

 

 

Allegato - 223744 byte
8 marzo 2007 per le imprenditrici Confesercenti

 
Quest'anno un azione di solidarietà per un otto marzo di solidarietà!
 
Cone questo impegno le imprenditrici  Confesercenti  intendono promuovere la giornata internazionale della donna , sostenendo , nell'anno europeo delle pari opportunità, la rete delle donne africane per la pace impegnate per una reale affermazione di questo "bene comune prezioso" .
 
L'obiettivo dell'iniziativa è raccogliere almeno 10.000 euro per l'avvio della costruzione della CASA di Mmakaunyane ( Sud Africa) .
La casa  diventerà luogo di incontro per le donne che troveranno:  sostegno per il proprio progetto di crescita , corsi di alfabetizzazione, corsi di avvio al lavoro, aiuto nella costruzione del proprio reddito come condizione prioritaria per il raggiungimento dell'autosufficienza economica e sociale .
 
Il sostegno a distanza di una donna nella sua affermazione di autosuffucienza è una metodologia ampiamente sperimentata che permette la crescita di tutto il contesto collegato ( bambini, cura del territorio , sviluppo )
 
La cena organizzata per la giornata della donna è un tassello di questo ambizioso progetto.
 
Buon otto marzo a tutte le donne e per la partecipazione scaricare l'invito allegato  
Allegato - 405853 byte
Confesercenti Reggio Emilia / Convegno: quale futuro per l'imprenditoria femminile

Sicurezza, credito e qualità della vita sono i temi al centro del convegno che si svolgerà lunedi 5 marzo presso la sala convegni della Confesercenti di Reggio Emilia.

Temi importanti messi al centro di questa iniziativa che ben si inserisce nel contesto del "2007 anno europeo per le pari opportunità" per riflettere su come le donne, nel nostro Paese, hanno da sempre giocato un ruolo determinante sia dal punto di vista sociale che economico.

Nella provincia di Reggio Emilia, questa tendenza rappresenta una solida realtà con una presenza femminile diffusa e ben radicata alla quale la Confesercenti ha cercato di contribuire creando le migliori condizioni per la riuscita di questa affermazione .

Scaricare l'invito allegato 

Allegato - 79346 byte
La risorsa femminile nell'imprenditorialità della provincia di Pesaro ed Urbino

 

Importante convegno domani 16 febbraio presso la CCIAA di Pesaro ed Urbino sul tema della valorizzazione della risorsa femminile nell'imprenditorialità. Ilva Sartini coordinatrice CNIF e già Presidente del comitato imprenditoria femminile della CCIAA porterà come contributo ai lavori la specificità del fare impresa nel commercio turismo e servizi , e le analisi ed i fabbisogni delle imprenditrici sempre più in "equilibrio  precario "  fra gestione di impresa , conciliazione dei tempi , lavoro di cura, autopromozione personale . Questi temi ,sono  stati al centro del dibattivo svolto  lunedi scorso , nel corso della riunione del CNIF regione Marche alla quale hanno partecipanto tutte le referenti provinciali e la coordinatrice nazionale Patrizia Germini . 

"Occorre un grande sforzo di coordinamento fra aspettative delle imprese femminili ed organizzazione  degli strumenti di parità " ha dichiarato la coordinatrice nazionale auspicando che i lavori del convegno di domani possano contribuire a fare ancora qualche passo verso una concreta politica di pari opportunità per le  piccole imprese , sopratuttto femminili , nei mercati di riferimento .

allegati programma ed invito

Allegato - 70547 byte
Rinnovo Consulta Femminile Regione Lazio

 

 

 

 

Si è insediata oggi 10 gennaio 2007  dopo la relazione del Presidente della Regione Lazio  Piero Marrazzo la rinnovata Consulta femminile regionale .

 

LA nuova Consulta, costituita da Enti ed Associazioni presenti ed attivi nelle politiche di genere e pari opportunità  è costituita in base alla Legge Istitutiva  Regionale 25/11/1976 n.5 allo scopo di promuovere tutte le iniziative ed attività tese a realizzare la piena parità fra i  cittadini e le cittadine come previsto dalla Costituzione .."al fine di rimuovere gli ostacoli di diritto e di fatto che impediscono il pieno sviluppo della personalità della donna e la sua effettiva partecipazione alla organizzazione politica , economica , sociale e culturale""

 

Nella Consulta entra per la prima volta la Confesercenti Lazio grazie alla nomina delle Responsabili CNIF Regionali e Provinciali Patrizia Germini, Alberta Parissi e Maura De Simone .

 

La presenza della Confesercenti ha come obiettivo quello di portare , ai lavori della Consulta, le aspettative delle imprese femminili ponendo il tema dello sviluppo  e della crescita  delle donne che creano impresa e sviluppano l'economia regionale .

IL CNIF al 2° Salone dell'Imprenditoria femminile

Il CNIF è stato uno dei sostenitori del  2° SALONE NAZIONALE DELL'IMPRENDITORIA FEMMINILE che si è svolto a Torino il 19, 20 e 21 ottobre scorsi..

Il salone promosso da AIDDA (Associazione Donne e dirigenti di Azienda ) si è svolto sotto l'Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica e con il Patrocinio dei Ministeri degli Affari Esteri , dello Sviluppo Economico , del Lavoro e delle Politiche Sociali , per gli Affari generali , per i Diritti e le Pari Opportunità.

 

Numerosi sono stati gli Enti e le Istituzioni che hanno sostenuto questa iniziativa partecipando al fitto programma messo a punto dal Comitato Scientifico.

 

L'iniziativa ha affrontato i diversi aspetti del fare "impresa al femminile " cercando di delineare linee strategiche di sviluppo in considerazione anche del fatto che , come affermato nei saluti inviati dalla Ministra Barbara Pollastrini , che evidenzia come "imprenditoria femminile può essere uno dei volani per rendere l'Italia più competitiva .

 

Numerosi i workshop organizzati su diverse tematiche che hanno permesso uno scambio di idee , la conoscenza di buone pratiche ed esperienze sul territorio nazionale.

Particolarmente interessanti gli incontri con le Testimonianze di affermate imprenditrici che nel raccontare la propria storia personale e di impresa hanno evidenziato come è imprescindibile il binomio attività personale, vita famigliare ed attività di azienda e come questi doppi ruoli possano essere superati con la passione , la voglia di ricercare nuovi modelli organizzativi particolarmente attenti alla valorizzazione delle risorse umane.

 

Il Cnif ha portato il suo contributo ai lavori con una relazione sul tema "Responsabilita sociale delle aziende e sistemi di organizzazione women friendly" affidata alla Coordianatrice Patrizia Germini , la quale ha puntualizzato come come non possano esistere modelli di certificazione e valutazione della CSr valevoli per ogni tipologia di impresa ma che, occorre valorizzare i comportamenti responsabili delle imprese, nei  loro contesti di riferimento, per le azioni  volte al miglioramento delle condizioni di benessere della collettiva intesa come interna ed esterna all'azienda. 

 

 

Dal  sito www.gammadonna.it è possibile scaricare il programma e nello stesso verranno inseriti i materiali ed i contributi prodotti .

 

CNIF : Costituito il Coordinamento Regionale MARCHE

 

La settimana scorsa presso la Sala verde della Festa Nazionale dell'Unità è stata ufficializzata la costituzione del Coordinamento Regione Marche al quale hanno dato la loro disponibilità di tempo,  energie e professionalità  imprenditrici , dei diversi comparti nei settori commercio, turismo e servizi e referenti del CNIF addette presso le sedi provinciali della Confesercenti .

 

Il Coordinamento MARCHE nasce anche con l'obiettivo di fornire alle associate imprenditrici della Confesercenti ed alle aspiranti imprenditrici il meglio dell'esperienza- realizzata sul territorio dal CNIF Pesaro - e della voglia di "fare gruppo" per contribuire insieme alla crescita dell'imprenditorialità femminile nella ricerca di potenziare i  servizi offerti che devono sempre più rispondere al bisogno di conciliare i  tempi ( vita / lavoro/ studio / svago) al fine di un miglioramento delle condizioni di vita della  collettività e non solo delle donne.

 

Il tema della conciliazione e della sostituzione dell'imprenditrice in determinati momenti della vita ( maternità, malattia, cura dei figli e/ o di genitori anziani ), il sostegno dei costi aggiuntivi per la gestione di questi momenti di transizione nella vita di un azienda ,  è stato al centro dell'interessante discussione al quale hanno partecipato il Segretario Regionale Marche Paolo Perazzoli,  il Segretario Provinciale di Ancona Paolo Crivellino, Giorgia Artiano Cnif Arezzo /Toscana e  la coordinatrice nazionale del CNIF Patrizia Germini che ha illustrato i progetti nazionali in gestione su questo tema e le attività del Comitato a livello nazionale.

 

Ilva Sartini - Vice-Segretario regionale Marche, da sempre impegnata sui temi della promozione e dello sviluppo delle politiche di genere - è stata nominata coordinatrice regionale- e nella sua relazione di apertura ha illustrato lo stato dell'imprenditoria femminile Marche in termini di potenzialità e sviluppo. Questi dati, elaborati dall'Osservatorio Università di Camerino , evidenziano l'importanza delle imprese femminili nel rilancio dell'economia locale e su questi dati il Neo- Comitato nei prossimi mesi lavorerà a progetti specifici raccordandosi ai progetti sostenuti a livello nazionale dal CNIF.

 

Allegato - 223961 byte
CHIUSA CON SUCCESSO LA PRIMA EDIZIONE DI EXPOIMPRESA DONNA

Le imprenditrici del Coordinamento CNIF Confesercenti di Roma hanno brindato insieme a tutto il Comitato Imprenditoria femminile della CCIAA di Roma,  ed ai rappresentanti delle altre Organizzazioni alla buona riuscita la prima edizione di  Expo Impresa Donna- mostra-convegno nazionale sull'imprenditoria femminile .

 

"Nei due giorni di lavoro - commenta la Presidente di Confesercenti Roma Alberta Parissi -abbiamo avuto modo di incontrare, di discutere con tante donne interessante ad avviare un attività di impresa nel settore commerciale , e siamo sempre più convinte che l'assistenza allo start-up di impresa, la formazione e l'erogazione di servizi il possibile personalizzati  rappresentino le reali condizioni per garantire successo e solidità alle imprese".

 

Il ruolo sociale dell'impresa commerciale quale presidio del territorio in termini di sicurezza e punto di incontro sociale rappresentano il contesto dei valori nei quali ha trovato espressione l'importante appuntamento della tavola rotonda nell'ambito della quale si è analizzato lo scenario quantitativo e qualitativo delle imprese del commercio nella realtà romana e nazionale.

Dallo studio , presentato dal Censis si evidenzia di come le donne giocano un ruolo sempre più centrale nello sviluppo dell'economia romana.  Secondo i dati del Censis tra il 2003 e il 2005 il numero delle imprese femminili attive a Roma è aumentato di 3.562 unità (+6,7%) arrivando a quota 56.876, a fronte di un tasso di crescita medio nazionale che, nello stesso periodo, è stato del 3,8%.

Nell'ultimo anno, inoltre, Roma è stata la provincia italiana che ha registrato la crescita più consistente di imprese guidate da donne (+4% con incremento in valori assoluti di 2.184 unità), strappando il primato a Milano (+3,5%). Le imprese maschili, al contrario, sono rimaste sostanzialmente ferme, nel 2004 e nel 2005, all'1,7%, producendo tra il 2003 e il 2005 un incremento del 3,4%. I dati mostrano inoltre come il tessuto imprenditoriale femminile romano sia stato caratterizzato da un forte consolidamento strutturale, confermato dall'aumento delle forme di impresa più solide (tra il 2003 e il 2005 +48,3%), dall'elevato dinamismo imprenditoriale delle donne e dalla sostanziale solidità del tessuto imprenditoriale femminile romano.

Alla presentazione della ricerca "Le imprese femminili a Roma" sono intervenuti, tra gli altri, Andrea Mondello, Presidente Camera di Commercio di Roma, Walter Veltroni, Sindaco di Roma, Raffaella Alibrandi, Presidente Comitato Promozione Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Roma e Giuseppe Roma, Direttore Censis e Piero Marrazzo, Presidente Regione Lazio

"A Roma un quarto delle imprese sono guidate da donne, ciò dimostra che si può coniugare efficacemente sviluppo e inclusione sociale". Così il presidente della Camera di Commercio di Roma, Andrea Mondello, ha commentato i dati forniti dal Censis sulla crescita dell'imprenditoria femminile nella Capitale: "Il successo del nostro modello - ha sottolineato Mondello - non è una questione politica, è confermato dai numeri e lo dobbiamo alla parte più creativa e nobile della nostra città, le donne". Tale dichiarazione è condivisa e confermata da Alberta Parissi , intervenuta alla presentazione della ricerca come componente del Comitato Imprenditoria femminile della CCIAA di Roma , nonché Presidente di Promoroma Azienda Speciale della CCIAA di Roma che ha avuto la responsabilità generale organizzativa dell'evento.

 

Confesercenti Roma e CNIF a ExpoImpresaDonna

Si svolgerà a Roma nei giorni 17 e 18 maggio ExpoImpresaDonna : percorsi dell'imprenditoria femminile , l'iniziativa organizzata dal Comitato imprenditoria femminile della CCIAA di Roma con la collaborazione di Promoroma struttura della CCIAA  si pone l'obiettivo di rappresentare l'articolata realtà organizzativa e rappresentativa dell'imprenditorialità femminile .

 

Il calendario degli incontri tocca i temi più importanti che riguardano il l'impresa femminile  ed il ruolo dell'imprenditrice nel complesso scenario di riferimento del mercato locale , nazionale ed internazionale.

 

Il giorno 17 alle ore 10,00 si svolgerà la tavola rotonda:

I Servizi per le donne in impresa : tra la conciliazione e la sostituzione nelle attività commerciali . 
Questa  sessione dei lavori è dedicata al  settore della distribuzione commerciale e dei servizi per discutere di politiche e strumenti per la "conciliazione" vita lavorativa, vita personale delle imprenditrici del settore, e vedrà la  diretta partecipazione del CNIF Confesercenti .

 

Per partecipare invito allegato

Allegato - 233516 byte
Confesercenti Imola e CNIF : Presentazione Progetto AlterEGO

CNIF : presentazione progetto AlterEgo ad  Imola  

Verranno presentati GIOVEDI 18  maggio ad Imola presso la sala riunioni della Confesercenti - Via Cavour 111 con inizio alle ore 17,00 risultati della ricerca relativa alla creazione di un servizio di sostituazione per le imprenditrici .
La ricerca , finanziata nell'ambito del progetto Equal AlterEgo -Professione Co-mamager , gestito dal Nuovo Cescot E.Romagna  e sostenuto dal CNIF nazionale ,  si inquadra nella più ampia tematica della conciliazione fra tempi di vita e tempi di lavoro per la ricerca di modelli, pratiche e strumenti rivolti all'imprentitorialità femminile.

Nel sito www.co-manager.net si trovano tutte le informazioni relative al progetto ed alle attività in gestione.

Scaricare L'INVITO all'iniziativa dal file allegato
Allegato - 139834 byte
Confesercenti Modena e CNIF : Seminario di presentazione progetto ALTEREGO

CNIF : presentazione progetto AlterEgo a Modena 

Verranno presentati GIOVEDI 11 maggio a Modena presso la sala riunioni della Confesercenti - Via Santi 8 i risultati della ricerca relativa alla creazione di un servizio di sostituazione per le imprenditrici .
La ricerca , finanziata nell'ambito del progetto Equal AlterEgo -Professione Co-mamager , gestito dal Nuovo Cescot E.Romagna  e sostenuto dal CNIF nazionale ,  si inquadra nella più ampia tematica della conciliazione fra tempi di vita e tempi di lavoro per la ricerca di modelli, pratiche e strumenti rivolti all'imprentitorialità femminile.

Nel sito www.co-manager.net si trovano tutte le informazioni relative al progetto ed alle attività in gestione.

Scaricare L'INVITO all'iniziativa dal file allegato
Allegato - 1014397 byte
CNIF : presentazione progetto AlterEgo a Reggio Emilia

Verranno presentati GIOVEDI 04 maggio a Reggio Emilia presso la sede del Cescot i risultati della ricerca relativa alla creazione di un servizio di sostituazione per le imprenditrici .
La ricerca , finanziata nell'ambito del progetto Equal AlterEgo -Professione Co-mamager , gestito dal Nuovo Cescot E.Romagna  e sostenuto dal CNIF nazionale ,  si inquadra nella più ampia tematica della conciliazione fra tempi di vita e tempi di lavoro per la ricerca di modelli, pratiche e strumenti rivolti all'imprentitorialità femminile.

Nel sito www.co-manager.net si trovano tutte le informazioni relative al progetto ed alle attività in gestione.

Scaricare L'INVITO all'iniziativa dal file allegato
Allegato - 1035866 byte
Seminario sul Credito al RE F ROMA Expo Franchising

Nell'ambito delle iniziative previste all'interno del salone Roma Expo Franchising che si svolgerà a Roma presso i padiglioni della Fiera di Roma  nei giorni 07/08/09 Aprile p.v., è stato organizzato  un momento di incontro / seminario sul tema :

 

Il Credito  nello sviluppo del franchising

 

VENERDI 7 Aprile con inizio alle ore 16,30

presso il padiglione 24 della Fiera di

Roma - ingresso da Via C.Colombo 295.

 

L'invito è rivolto alle imprenditrici ed alle aspiranti imprenditrici in considerazione  del fatto che il Credito e lo sviluppo del Franchising rappresentano due degli elementi strategici fondamentali per lo sviluppo dell'imprenditorialità femminile .

  

Interverranno:

 

Patrizia De Luise Presidente della Federazione Italiana Franchising

Alberta Parissi Presidente della Confesercenti Provinciale di Roma

Angelo Lulli Toscana Confidi

Patrizia Germini Coord.ce Nazionale CNIF Confesercenti

 

 

Vi preghiamo di contattarci per i biglietti di ingresso che possono anche essere scaricati direttamente dal sito della Confesercenti Nazionale www.confesercenti.it.

 

 

CNIF Imprenditoria femminile in Calabria

Confronto con i candidati ……per le prossime Elezioni Politiche

 

 "Interessante l'incontro che si è svolto ieri fra i candidati del Centro Sinistra e del Centro Destra con le rappresentanze delle parti sociali Datoriali a Catanzaro presso l'emittente televisiva Telespazio Calabria".

 

E' questo il commento della Presidente del CNIF Adriana Papaleo che ha rivolto all'On.Giuseppe Galati , Sottosegretario alle Attività Produttive e Presidente del Comitato legge 215/92 presso il MICA,  domande circa il futuro sul rifinanziamento della Legge 215,  legge per la realizzazione delle Pari opportunità nella costituzione e nell'innovazione delle imprese femminili .

 

L'On. Galati ha valorizzato lo straordinario lavoro svolto dalle rappresentanze femminili delle Associazioni Datoriali per la promozione e lo sviluppo dell'imprenditorialità femminile, ed ha riconosciuto che l'attuale mancata copertura finanziaria della Legge 215/92  dovrà assolutamente essere sanata con provvedimenti specifici per almeno 90 milioni di Euro.

  

La Presidente Papaleo nel commentare l'incontro ha dichiarato "occorrerà continuare a lavorare ed a proporre soluzioni che indichino strade, anche innovative, come ad esempio l'emanazione di Leggi Regionali di promozione dell'imprenditoria femminile che contribuiscano ulteriormente allo sviluppo delle imprese femminili , vere portatrici di innovazione e di occupazione "

I Lavori delle giovani Donne

Carriere , sucesso professionale, parità retributiva, l'imprenditorialità come scelta professionale , sono i temi dell'incontro al quale parteciperanno la responsabile del CNIF Nazionale Patrizia Germini e la Referente del CNIF COnfesercenti Siena Anna Lucido, organizzato a Siena presso la Saletta Mutilati dall'Associazione Anna Lindh che si occupa di giovani generazioni e di rinnovamento politico sociale.

L'invito rivolto al CNIF-Confesercenti si colloca bene nel piano di lavoro 2006 che evidenzia fra le priorità di impegno la volontà del CNIF a livello locale di rispondere sempre più e meglio alle aspettative delle giovani donne che si trovano ad avviare e gestire il proprio percorso di scelta professionale.

L'imprenditorialità come scelta professionale rappresenta un percorso complesso che deve essere accompagnato verso un  "altro" modo di intendere il mercato del lavoro  .

SIENA SALETTA dei MUTILATI MARTEDI 4 Aprile 2006 ore 15,30
La Terra delle donne: Presentazione della carta delle donne per l'agricoltura, l'alimentazione ed il territorio rurale

La Terra delle donne  un iniziativa per parlare e riflettere di politiche di genere per lo  sviluppo sostenibile del territorio . Un iniziativa per analizzare le possibili integrazioni  fra le diverse attività economiche al fine di  promuovere un contesto ambientale nel quale le piccole e micro imprese , possano agire con responsabilità ed impegno per promuovere uno sviluppo rivolto al sistema delle imprese e sopratutto al contesto sociale di riferimento.
 
Il Cnif Confesercenti partecipa ai lavori con il contributo della  coordinatrice nazionale , portando la propria specificiatà ed esperienza per l'integrazione e lo sviluppo di politiche integrate nel territorio .

Giovedi 2 febbraio 2006 Casa Internazionale delle Donne dalle ore 09,30 alle ore 18,00

Scarica il programma invito
Allegato - 43851 byte
Legge 215/92 Imprenditorialità femminile: parte il VI BANDO

  

Il  15 dicembre 2005  sono stati pubblicati in Gazzetta ufficiale i decreti relativi all'apertura del VI Bando per l'imprenditoria femminile ("decreto criteri",  "decreto misure" e "decreto apertura termini"). La circolare esplicativa sulle modalità e procedure  per la concessione ed erogazione delle agevolazioni a favore dell'imprenditorialità femminili ai sensi della legge 215/92 è  stata pubblicata nel supplemento ordinario alla Gazzetta del 16 dicembre.
 Le domande di  richiesta delle agevolazioni possono essere presentate dal 17 dicembre 2005 al 16 marzo 2006.


à˜       Le risorse per il VI Bando sono relative all'intera assegnazione delle risorse 2005 pari a   51,6 milioni di euro , alle  quali si sommano 24,5 milioni di euro derivanti da residui  per revoche ed economie dei bandi precedenti nonché dal saldo di fondi FESR.

Le risorse complessivamente disponibili per il prossimo bando sono quindi 86,716 milioni di     euro.

 

" La legge 215/92 ha affermato Adriana Papaleo, Presidente del CNIF (comitato nazionale imprenditoria femminile Confesercenti) , commentando la pubblicazione del VI bando, ha  permesso la nascita di tante imprese femminili ed il consolidamento di quelle esistenti , con questo IV bando speriamo di continuare su questa strada, ma cogliamo l'occasione per ricordare che in questo momento è in discussione la finanziaria 2006  e noi imprenditrici  auspichiamo un positivo accoglimento dell'emendamento presentato per la richiesta di rifinanziamento della legge."

"Se questo non avvenisse, ha concluso,  si priverebbero le imprese femminili di uno, anzi dell'unico strumento  utile per garantire le pari opportunità nel lavoro imprenditoriale femminile nel settore del commercio, turismo e servizi .

 

Fra le novità  del Bando viene  introdotta  l'effettiva cantierabilità dell'iniziativa proposta, prevedendo che le aspiranti imprenditrici,  abbiano già alla data della presentazione della richiesta delle agevolazioni, la comprovata disponibilità dell'immobile in cui realizzare l'investimento proposto e quindi avviare l'attività di impresa.

 

Nel sito del Ministero www.Minindustria.it  , nella sezione incentivi alle imprese e nell'area circolari e note ,è possibile scaricare la Circolare Esplicativa, la modulistica di riferimento per la predisposizione delle domande ed i Decreti Ministeriale collegati

Allegato - 1441645 byte
Osservatorio interuniversitario :Donne e microcredito

Il CNIF (Comitato nazionale imprenditoria femminile) partecipa alle attività della Fondazione Risorsa Donna.
 
Fra i numerosi progetti particolare attenzione merita il lavoro svolto di collaborazione con il sistema Universitario ed in particolale con la realizzazione dell'Osservatorio interuniversitario per gli studi di genere.

Donne e Microcredito: una via per l'empowerment , riflessioni e confronti analizzerà il rapporto e le potenzialità di questo binomio

Martedi 13 dicembre ore 17.00/19.00 Università di Roma "La Sapienza" Facoltà di scienze statistiche Aula 2 P.zza A.Moro 5 (metro Policlinico)

Scarica programma per la partecipazione libera 
Allegato - 26624 byte
CNIF CONFESERCENTI AREZZO : Un Iniziativa sul "TEMPO"

Il Comitato imprenditoria femminile e la Confesercenti di Arezzo insieme all'Assessorato alle pari opportunità della Provincia di Arezzo organizzano un incontro con l'autrice Mariana Piazza  per presentare il libro " Un po' di tempo per me " Ritrovare se stessi , vivere meglio per riflettere sul tempo come dimensione individuale.
 
VENERDI 2 DICEMBRE ore 17,30 Circolo Artistico di Arezzo Corso Italia 108  

Scarica l'invito
Allegato - 670564 byte
APPELLO PER LA DEMOCRAZIA PARITARIA

Il CNIF aderisce al Comitato di pressione delle leggi paritarie e sottoscrive l'appello da inoltrare al Presidente della Repubblica al fine di garantire il riequilibrio della rappresentanza femminile nelle Istituzioni .
Scarica l'appello ed invia se vuoi la tua adesione
Allegato - 44032 byte
Flash sulla legge 215/92

Il nuovo BAndo necessario per utilizzare i fondi disponibili della legge 215/92 per la realizzazione delle pari opportunità nella creazione ed innovazione delle imprese femminili, non è ancora stato emanato.
Giovedi prossimo, 17 novembre ,si riunirà presso il Ministero delle Attività Produttive, il Comitato legge 215/92 per trovare un accordo sulle questioni ancora aperte ed avviare la fase di emanazione del bando.
I finanziamenti nazionali  a disposizione per questo VI bando ammontano a 76 milioni di euro per tutti i settori economici .
Allegato - 60928 byte
Appello per una rappresentanza paritaria delle donne nelle istituzioni

A 60 anni dal voto ci troviamo in Italia di fronte ad una grande emergenza democratica rispetto alla scarsa partecipazione femminile nelle Istituzioni.
Il Cnif-Confesercenti sottoscrive un appello per una rappresentanza paritaria.

Allegato - 25600 byte
I° Rapporto nazionale sulle imprese femminili

E' possibile consultare nella versione integrale con le tabelle analitiche di sintesi il I° RAPPORTO NAZIONALE sulle IMPRESE FEMMINILI .

Il rapporto è stato presentato a ROMA il 20 gennaio 2005.
 Obiettivo del rapporto è presentare la situazione delle imprese femminili in Italia.
Allegato - 347937 byte






Official Web Site: Confesercenti.it Web Master: Elzevira