Seguici su Twitter | | Sabato, 25 Novembre 2017 | English Version
Rete Imprese Italia
Home Chi siamo Associazioni di settore Rete territoriale Enti e società Servizi e Uffici centrali Europa
Comunicati Stampa Appuntamenti Per il Sistema Convenzioni Contatti e links

Login
Registrati
Scrivi al sito



Interviste e recensioni
"Una e indivisibile", di Giorgio Napolitano

L’unità d’Italia e il senso di patria, il Risorgimento non come fatto storico isolato, ma come inizio di una nuova consapevolezza del popolo italiano. Sono alcuni dei temi toccati da “Una e indivisibile”, il volume, edito da Rizzoli, che raccoglie “le riflessioni sui 150 anni della nostra Italia” del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. “Le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia – riflette il Capo dello Stato nella prefazione - hanno visto una partecipazione popolare al di là di ogni aspettativa: le parole scolpite nella Costituzione per definire la Repubblica – “una e indivisibile” – hanno trovato un riscontro autentico in milioni di italiani. “L’aver fatto leva – sottolinea quindi Napolitano – sull’occasione del Centocinquantenario, l’aver puntato su celebrazioni condivise, è stato dunque giusto e ha pagato. Non bastava però lanciare un appello generico: occorreva richiamare in modo argomentato fatti storici ed esperienze, fare i conti con interrogativi e anche con luoghi comuni, favorire quella che non esito a chiamare una riappropriazione diffusa, da parte degli italiani, del filo conduttore del loro divenire storico, del loro avanzare – tra ostacoli e difficoltà, cadute e riabilitazioni, battute d’arresto e balzi in avanti – come società e come Stato nei secoli XIX e XX”. L’obiettivo del volume, spiega Napolitano, è “appunto rendere il senso complessivo, lo sviluppo coerente” delle vicissitudini italiane. Mettendo in questa prospettiva anche il ruolo giocato dal Risorgimento, spesso sottovalutato, che “non si è trattato di un fuoco fortuito, di un’accensione passeggera che già sta per spegnersi, di una parentesi che forse si è già chiusa. No, si è trattato di un risveglio di coscienza unitaria e nazionale, le cui tracce restano e i cui frutti sono ancora largamente da cogliere“.











Official Web Site: Confesercenti.it Web Master: Elzevira